Con questa nuova intervista presentiamo un gradito ritorno, quello di Valentina Zandri

-Come è nata la tua passione per la pallavolo?

“Si racconta che ho iniziato qui nella Polisportiva Bottega ancor prima che mia madre sapesse del mio arrivo, non sapendo ha giocato fino al terzo mese di gravidanza. La passione per la pallavolo mi accompagna da sempre, a mio ricordo non sono riuscita a stare troppo tempo lontana dal profumo dello spogliatoio, quel profumo che, se entra dentro, non riesci a farne a meno”.

 

-Sei già stata a Bottega, anzi ci sei cresciuta, il tuo è un po’ come il ritorno del figliol prodigo, ma  cosa ti ha spinto a tornare sui tuoi passi?

“Come dicevo il profumo dello spogliatoio è un richiamo fortissimo, ma senza la chiamata della Lalla non si sarebbe potuto concretizzare il mio ritorno a giocare con i colori della maglia con cui tutto ha avuto inizio. Lo trovo molto emozionante e stimolante!”.

 

-Nell’ambiente c’è molto entusiasmo, sia in proiezione della nuova squadra del prossimo anno ma anche per il tuo ritorno, le tue emozioni?

“L ‘entusiasmo è largamente condiviso anche da me,… TORNO A CASA!… e con questo sarà facile capire anche il mio stato emozionale”.

 

-Che tipo di banda sei?

“Passo la palla all’allenatrice”.

-Chi conosci già della tua nuova squadra, o meglio facciamo prima a dire chi non conosci?

“Sì, hai ragione, con molte delle mie compagne ho già giocato insieme, ma anche con le poche altre sarà bello condividere lo spogliatoio e il campo da gioco… è sempre così”.

 

-Cosa ti aspetti dal prossimo campionato a livello anche di qualità delle altre squadre che lo disputeranno?

“Personalmente lavorerò per essere in forma il prima possibile e mettermi a disposizione del mio coach e della mia squadra. Non conosco il livello qualitativo delle squadre avversarie, ma sarà sicuramente alto…. sarà bello misurarlo in campo”.

 

-Dopo il periodo del Covid19, personalmente quanto ti manca tornare a sudare ed allenarti in palestra, per poi giocare il sabato?

“Il periodo del  lock down è stato fondamentale per far chiarezza sul mio futuro da pallavolista e raggiungere la consapevolezza di essere pronta nuovamente a sudare con le mie compagne per un fine comune e condiviso”.

-Sei scaramantica come molte delle tue compagne e il coach?

“Scaramantica??  Direi proprio di no…  se eliminiamo tutti i riti propiziatori pre-partita”.

 

-Cosa ami e cosa invece odi in generale?

“Amo tutto ciò che mi genera interesse, dallo sport alla cucina e ai viaggi, mentre la parola odio non mi appartiene. Ma davanti ad arroganza e falsità, provo molto disgusto”.

 

-Per finire, cosa vuoi dire ai tuoi nuovi-vecchi tifosi che ti leggono attraverso questo blog?

“Conosco molto bene il pubblico di Bottega e sono convinta che ci sosterrà calorosamente come sempre ha fatto. Vi aspetto numerosi in palestra (Covid permettendo), ci divertiremo!”.

 

Ad Maiora

A cura di Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...